VALLEVE E L’ALTA VALLE BREMBANA…

Il territorio di Valleve si estende dai piedi del massiccio del Pegherolo fino ai confini con lo spartiacque orobico. A chi sale dalla Valle, fa gli onori di casa la chiesa Parrocchiale dedicata ai S.s Pietro e Paolo, e oltre la quale si intravede il piccolo borgo che è anche il centro di Valleve.Il vecchio e il nuovo sono perfettamente integrati sia con la conservazione, dove è stato possibile del centro storico, sia nelle costruzioni recenti.

Valleve propone ai turisti e ai visitatori occasionali la visita alla piazzetta secentesca, con la famosa “Casa dei Notai,” l’Oratorio di San Rocco, l’Oratorio di Santa Elisabetta a Cambrembo e ovviamente la Chiesa Parrocchiale. Novità di questo ultimo anno è il recupero della vecchia segheria e il nuovo museo “ La Rasega” dove da poco ha sede l’ufficio della Pro-Loco.

Il centro sportivo polivalente e il parco-giochi annesso soddisfano gli ospiti di ogni età. Per chi non ama avventurarsi in percorsi impegnativi, c’è la possibilità di raggiungere le frazioni che fanno parte del nostro territorio ed eventualmente di spingersi verso i paesi confinanti di Foppolo e di Branzi.

Valleve comprende le frazioni del Vendullo, di Sottocorna, del Chignolo, del Convento, della Sponda e di Cambrembo. Sono passeggiate interessanti dal punto di vista naturalistico e percorribili da tutti. Per chi osa di più, c’è la possibilità di escursioni impegnative quali: “Vedi carta dei sentieri e percorsi CAI”.

L’attività lavorativa è improntata principalmente sul settore turistico-ristorativo e sull’estrazione e lavorazione dell’ ardesia, pietra tipica bergamasca usata in buona parte per la copertura dei tetti.